Israele onora i propri soldati autistici

11116155_10205519366650751_1343987131_nÈ un team scelto. Sono i migliori elementi che operano all’interno del reparto 9900 (il corpo d’intelligence dell’IDF) e sono tutti individui autistici.
Il nome del programma è “Roim Rachok” che in ebraico significa “ben oltre gli orizzonti”.
I soldati dell’unità rappresentano il meglio del meglio. L’esercito israeliano, sempre pronto a lodare i propri soldati con un approccio patriottico che in paesi come l’Italia (a torto) verrebbe interpretato come fanatismo, nella giornata mondiale dedicata all’autismo, loda gli elementi del team RR.

Buona parte delle informazioni che avvolgono l’unità sono classificate, ma è considerata una delle più specializzate dell’intero esercito.
Tutti gli individui soffrono di autismo, ma hanno la capacità di analizzare ed interpretare le immagini satellitari così come le mappe, meglio di qualsiasi soldato non affetto dalla sindrome di Kanner.

Il soggetto affetto da disturbo autistico presenta una marcata diminuzione dell’integrazione socio-relazionale, ma sviluppa un’impressionante capacità nel campo della musica, della matematica e del campo visivo.

Unità ‘RR’: “i nostri straordinari soldati”
“Le incredibili competenze del gruppo d’élite sono essenziali per Israele. Gli undici elementi che compongono il team sono tutti volontari. Il loro servizio tra le fila dell’esercito dura un anno, ma in nove hanno già espresso il desiderio di estendere la permanenza nell’unità. Le eccezionali abilità visive e di analisi sviluppate dai soldati ‘RR’ sono utilizzate dal reparto 9900 per scopi di intelligence, dimostrandosi un programma di successo”.

Franco Iacch – Difesaonline

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi