Massa: favole gender raccontate ai bambini dell’asilo

bimbi materna bambini scuolaIl caso gender approda negli asili massesi e, come da copione, scoppiano le prime polemiche contro il cosiddetto progetto “Liber* tutt*”, che prevede la narrazione di favole sul tema sopracitato ai bambini delle scuole materne. A presentare una mozione in regione, a sfavore del piano d’integrazione dell’ideologia dei molteplici orientamenti sessuali, nella mattinata odierna è il consigliere Giovanni Donzelli (FdI), che spiega così la sua presa di posizione: “Le favole gender all’asilo sono una inaccettabile violenza sui bambini. La Regione fermi i finanziamenti di questa pessima iniziativa nelle scuole di Massa- dichiara Giovanni Donzelli, capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Toscana- Ciascuno può avere le inclinazioni sessuali che vuole, ma giù le mani dai nostri bambini. Lasciateli crescere in pace con le favole in cui il cavaliere combatte per salvare la principessa e per arrivare a quel dolcissimo vissero felici e contenti. La Regione non può finanziare gli inquinatori dei sogni dei nostri bambini. “Con la scusa di combattere le ‘discriminazioni di genere’ – prosegue Donzelli- in realtà si promuove, in bambini anche piccolissimi, un atteggiamento discriminatorio nei confronti della famiglia tradizionale, si offendono uomini e donne eterosessuali nonché si umiliano le donne che scelgono di occuparsi della famiglia e della casa”. A favore della parole del consiglier Donzelli si schierano anche Alessandro Amorese e Marco Guidi, dirigenti a Massa del movimento di Giorgia Meloni:”Queste iniziative- commentano- rischiano di gettare discredito nei confronti dei genitori e di creare confusione e insicurezza nei bambini.”

[Fonte: Quotidiano Apuano]

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi