Friuli: la famiglia… secondo il PD

foto ospedale friuli

Deborah Serracchiani, la cosiddetta “rottamatrice”, nella sua opera imperterrita di sottomissione governativa del fronte friulano, colpisce ancora.

Non bastavano le U.T.I., ideate dal compagno di merende Panontin, e neppure l’immigrazione clandestina, che in Friuli Venezia Giulia ha raggiunto proporzioni apocalittiche; questa volta parliamo della sanità secondo la visione della Presidenta Deborah Serracchiani.

Ebbene, mentre da una parte la Presidenta si accinge a completare il piano di austerità, anche e soprattutto a livello sanitario (basti pensare agli Ospedali di Gemona e Latisana in primis), dall’altra sperpera soldi pubblici del settore sanitario solo per affermare quelli che sono “i valori della famiglia friulana”.

Ebbene, l’Ospedale di Gorizia (come da foto) è stato completamente tappezzato di locandine dove due giovani, rispettivamente un ragazzo ed una ragazza, sono felici e sorridenti nell’affermare che il proprio padre o la propria madre siano gay o lesbica.

Ora, senza entrare nella polemica ideologica, vorrei porre una piccola domanda alla Presidenta (si spera ancora per poco) Serracchiani: ma anziché spendere i soldi della sanità friulana per tappezzare l’Ospedale di Gorizia con tali manifesti di chiara propaganda ideologica (di sinistra, sic!), non sarebbe stato meglio utilizzare tali fondi per ambulanze o comunque per materiale (realmente) sanitario?

Cosa c’entra, in fondo, il fatto di aver un genitore omosessuale ed esserne contento, con un Ospedale?

Cosa c’entra, poi, il fatto di aver un genitore omosessuale ed esserne contento con  i soldi tolti alla sanità pubblica friulana?

Infine, si parla di “valori della famiglia friulana”, come se tutti i friulani fossero d’accordo con la stepchild adoption, con la Cirinnà o con la sinistra manovrata dalle lobby LGBT, od anzi come se queste fossero convinzioni secolarizzate nella tradizione friulana…

Ma allora, Signora Presidenta, io non capisco una cosa: se l’ideologia di sinistra (e pieddina, in particolare) è così radicata nella tradizione friulana, come mai il PD ha perso ovunque nelle ultime elezioni amministrative in Friuli?

 

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi