L’autodeterminazione della donna vale per l’utero in affitto ma non per le olgettine

da sinistra,nella immagine combo,tratta da internet: Iris Berardi, Arisleida Espinosa, Elisa Toti, Ioana Visan, Barbara Guerra, Eleonora e Concetta De Vivo, Barbara Faggioli, Maria Ester Garcia Polanco e Alessandra Sorcinelli. Oltre all'invito a comparire al premier Silvio Berlusconi, notificato ai suoi legali Longo e Ghedini "anche su supporto informatico" (389 pagine), i pm di Milano hanno inviato alla Camera anche i decreti di perquisizione negli uffici di Giuseppe Spinelli, nell'abitazione di Nicole Minetti e in quelle di queste dieci ragazze che avrebbero frequentato la villa di Arcore. Lo si legge nella richiesta inviata alla Giunta delle autorizzazioni della Camera. ANSA

“Stabilire per legge cosa una donna possa o non possa fare col proprio corpo, se lo decide liberamente, è per me il primo passo per rimettere in discussione, per esempio, la legge sull’interruzione volontaria di gravidanza. Da uomo di sinistra penso che sia giusto battersi sempre per l’autodeterminazione delle donne”. Stamattina Ivan Scalfarotto, dalle colonne di Repubblica, ha lanciato il suo manifesto pro-utero in affitto. L’esponente Pd, contemporaneamente sottosegretario alle Riforme e viceministro per lo Sviluppo Economico, ha chiaramente lanciato l’amo per il prossimo passo degli ultra-progressisti di sinistra.

Lo stesso argomento era stato utilizzato qualche settimana fa da Monica Cirinnà, che il 5 gennaio, in un’intervista al Quotidiano Nazionale, parlando dell’utero in affitto e negando che il suo ddl fosse una legalizzazione occulta, aveva comunque ribadito che le donne del proprio corpo dovrebbero farne ciò che vogliono. “A me, che sono stata allevata nella cultura femminista, è stato insegnato che l`autodeterminazione e la libertà del corpo delle donne sono intoccabili”, disse la senatrice.

Tutto molto bello e progressista. Peccato che la predica venga dal pulpito sbagliato. Perché il Pd, che oggi inizia a battersi per permettere alle donne di fare ciò che vogliono del proprio corpo, è lo stesso che ieri considerava le olgettine delle povere prostitute sfruttate da Berlusconi. Per loro il principio di autodeterminazione non vale? Loro non potevano offrirsi in cambio di utilità economiche? Ah no, non erano utili alla causa ideologica del Pd.

@eugcipolla

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi