Il direttore di Frontex: la soluzione è aumentare le espulsioni

La nave Diciotti è un problema, non una soluzione. Lo fa intendere il direttore di Frontex, l’agenzia europea della guardia di frontiera e costiera. Perché a meno che i Paesi dell’Unione Europea non aumentino le espulsioni dei clandestini, “non risolveremo il problema dei migranti”, ha detto il direttoire Fabrice Leggeri sul caso della nave ‘Diciotti’, bloccata nel porto di Catania.

“Se si continua così, si manda un messaggio implicito ai potenziali migranti: cercate ad ogni costo di raggiungere l’Europa, perchè anche se foste presi avreste tutte le possibilità di restare”, ha anche affermato Leggeri, in un’intervista al gruppo francese Ebra.

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi