La Cina vuole mangiarsi l’Africa: investimenti per 60 miliardi

Che la Cina abbia mire espansionistiche in Africa, ormai i dubbi sono non pochi. E a confermare (ancora una volta) questa idea, ecco la promessa di Xi Jinping: 60 miliardi di dollari tra prestiti e investimenti in infrastrutture nei paesi africani. Una promessa che il presidente cinese ha fatto nel forum di cooperazone Africa-Cina, in cui sono intervenuti ben 50 persone, tra capi di Stato e di governo.

Nel dettaglio, i finanziamenti, saranno spalmati nel prossimo triennio in questo modo: 15 miliardi saranno stanziati per aiuti e prestiti a interessi zero, 20 miliardi in linee di credito, 10 miliardi per un fondo speciale per lo sviluppo, 5 miliardi per le importazioni dall’Africa e altri 10 miliardi per i progetti di imprese cinesi nel continente.

La vicinanza della Cina all’Africa non è certo recente. Da anni i cinesi cercano di rafforzare la loro presenza nel grande continente, e il prestito concesso da Xi Jinping è l’occasione buona per raggiungere lo scopo, anche grazie alla congiuntura geopolitica favorevole, che vede gli USA e l’Europa quasi del tutto disinteressati alle sorti del continente africano.

Foto: Kremlin.ru [CC BY 4.0 ], via Wikimedia Commons

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi