Lega prima in Trentino e con un posto in giunta in Alto Adige

Persino una forza che ha sempre basato la sua forza su percentuali plebiscitarie come la Svp, deve fare i conti con l’irruzione della nuova Lega di Salvini. Le elezioni di ieri in Trentino-Alto Adige hanno visto sia un tracollo del partito a vocazione maggioritaria della minoranza tedescofona, che del Pd.
I dati: cominciando dalla provincia di Bolzano, la SuedTiroler Volks Partei cala dal 45,7% al 41,7%, il Pd è sceso al 3,8%. La Lega ottiene l’11,1% e a Bolzano è il primo partito con il 27,8% dei voti, così come a Laveis, intorno al 36%, l’unico altro comune dell’Alto Adige in cui l’etnia italiana è maggioranza. Le elezioni fanno però i conti anche con l’ascesa di un nuovo soggetto politico locale, la lista civica dell’ex grillino Paul Koellensperger che ora è la seconda forza in consiglio provinciale con il 15,2%. Proprio il Pd attraverso il suo segretario Alessandro Huber ora auspica di potersi sedere a un tavolo con i Verdi e Team Koellensperger “per unire le forze e sottoporre una proposta politica alla Svp”. Ma un posto in giunta, per la comunità italofona, a questo punto spetterà alla Lega, in base allo statuto.
In provincia di Trento assai più netto l’exploit della Lega, che piazza Maurizio Fugatti, sottosegretario alla Salute e candidato per il centrodestra alla presidenza, nettamente in testa: è in vantaggio attorno al 43% sul candidato di centrosinistra Giorgio Tonini (fermo circa al 28%) e in netto vantaggio sul governatore uscente Ugo Rossi (inchiodato al 10%). La Lega è anche il primo partito del Trentino, con percentuali superiori al 25%.

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi