Macerata, arrestato nigeriano per spaccio. Fu ferito da Traini

Sorpreso dall’alt dei poliziotti, ha reagito in modo violento. Ha opposto resistenza quando gli agenti di polizia hanno provato a fermarlo, ha cercato nuovamente di scappare e infine ha ingoiato un involucro che aveva con sé, contenente sostanze stupefacenti.

E’ stato per questi motivi arrestato a Macerata Gideon Azeke, cittadino nigeriano. Qualche mese fa, fu suo malgrado coinvolto nel trambusto creato dall’orribile omicidio di Pamela Mastropietro. Lo straniero fu tra i feriti da Luca Traini, il cui raid a febbraio seguì di poche ore la notizia del fermo di alcuni suoi connazionali noti per l’attività di spacciatori. Gideon, dopo essere stato curato e subito dopo intervistato dai networt nazionali, fuggì dall’ospedale dove era ricoverato.

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi