Maltempo, strage in Sicilia: 12 morti e un disperso

Si è cominciato ormai una settimana fa con una frana a Crotone che ha fatto quattro morti. Poi la devastazione in varie regioni, col bilancio di morti cresciuto tra Liguria, Lazio, Veneto e il Friuli-Venezia Giulia in ginocchio. Ora è la Sicilia a pagare un triste e gravissimo pedaggio di vite. Nel Palermitano e nell’Agrigentino, ieri notte, diversi corsi d’acqua sono esondati. Il bilancio è pesantissimo: fino ad ora sono 12 le persone che hanno perso la vita, e una risulta dispersa.

Nove delle vittime, e tra queste due bambini di uno e tre anni, si trovavano in una villa situata al confine dei comuni di Altavilla Milicia e Casteldaccia, non distante dall’autostrada Palermo-Catania. L’edificio è stato letteralmente sommerso dall’acqua del fiume Milicia, che ingrossato dalle piogge cadute ieri è uscito dagli argini.

Sempre vicino Palermo, a Vicari, è stato trovato morto un uomo, che era a bordo di un’auto investita dall’acqua del fiume San Leonardo.

I vigili del fuoco hanno recuperato i corpi di due persone travolte con la propria auto da un torrente esondato nei pressi di Cammarata, in provincia di Agrigento. Si tratta di un uomo e una donna di mezza età, originari del luogo ma residenti in Germania da anni.

Ma c’è anche un disperso, un medico palermitano che ieri sera si stava recando in macchina all’ospedale di Corleone per il cambio turno e di cui non si hanno notizie. Le ricerche di Giuseppe Liotta, 40 anni, sono ancora in corso: la sua auto è stata ritrovata nel tratto tra Ficuzza e Corleone, in contrada Raviotta, dove la statale 118 incrocia la provinciale 96. Liotta.

Sull’isola sta giungendo anche il premier: «Sto partendo per la Sicilia, dove il maltempo ha causato molte vittime», ha annunciato su Twitter il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. «Sono in continuo contatto con il dipartimento della Protezione civile per avere costanti aggiornamenti anche sulla drammatica situazione nelle Regioni del Nord», ha aggiunto.

Nel Triveneto è in corso un sopralluogo del ministro dell’Interno Matteo Salvini mentre il Capo di Stato Sergio Mattarella incontrerà in forma privata alcuni sindaci di località del Veneto colpite dal maltempo, a margine delle celebrazioni del 4 Novembre in Friuli.

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi