Oliviero Toscani rinnegato dalla figlia

È un Oliviero Toscani piuttosto in forma quello delle ultime ore: prima ha dato del “penoso” al ministro dell’Interno Matteo Salvini, poi il fotografo ispiratore di tante “campagne choc” ha fatto la cosa più scioccante di tutte: iscriversi al Pd. Facendosi peraltro immortalare con in mano un ritratto di Gramsci. Come un padre nobile della sinistra italiana, insomma. Ma se sia tanto padre nobile, e autorizzato a criticare figure istituzionali attingendo a piene mani all’insulto, dall’alto della propria moralità, forse è meglio lasciarlo giudicare alla figlia. Della quale riproponiamo una recente lettera inviata al Corriere della Sera, in cui “correggeva” parte della “narrazione” di una precedente intervista.

 

Sono Olivia Toscani, la figlia maggiore di Oliviero Toscani. Scrivo in merito all’articolo (Corriere, 1 dicembre 2017) in cui mio padre è intervistato da Maria Luisa Agnese. Contesto totalmente le parole di mio padre riguardo al suo rapporto con le figlie. Non l’ho più visto dall’età dei miei quindici anni, quando sono andata via dalla nostra casa a Casale Marittimo per i continui maltrattamenti psichici e per i ricatti che costantemente manifestava con violenza e aggressività, sia contro di me, sia contro mia madre, Agneta, la sua prima moglie con cui ha avuto due figlie. Sin dalla separazione dei miei genitori l’ho sempre sentito imprecare contro di noi, bestemmiando, fino ad arrivare al limite inaudito di imprecare contro la nostra vita stessa (noi ancora bambine, ahimè). Il nostro riavvicinamento non sarà mai possibile senza un profondo e sentito atto di amore e conversione. Oggi Oliviero è un estraneo con un grosso debito umano e morale. I miei figli lo conoscono a malapena. I suoi vantati 14 nipoti sono in realtà 11. I miei figli respingono in maniera netta tale impostura. Oliviero non è riuscito a formare una famiglia allargata unita e pacifica come dice lui. I miei figli non possono andare a casa sua e non è mai stato un nonno vero. In definitiva un Non Padre avrebbe potuto recuperare la sua posizione riscattandosi come un Buon Nonno. Ed è già tardi…

 

Che altro aggiungere alle parole di Olivia? Buona permanenza nel Pd, caro Toscani, e tanti complimenti agli stessi dem per… “l’acquisto”.

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi