Ponte di Genova: dopo otto giorni il blitz della Finanza da Autostrade

È scattato a otto giorni di distanza dal crollo il blitz delle Fiamme Gialle alla ricerca di documenti presso Autostrade per l’Italia. La Guardia di finanza si è recata nelle sedi della Società di Genova, Firenze e Roma su mandato della procura genovese, sequestrando documentazione in merito all’inchiesta per il crollo del ponte Morandi. Tra gli elemento raccolti documenti, e-mail e materiale informatico utili per approfondire le indagini sul crollo del ponte.

Proprio oggi intanto la struttura commissariale per l’emergenza che ha ricevuto una relazione tecnica dalla commissione ispettiva del ministero guidata dall’architetto Roberto Ferrazza, secondo il quale  il moncone est del ponte Morandi è pericolante e deve essere abbattuto o messo in sicurezza al più presto. La struttura commissariale ha scritto a ministero e concessionaria per avviare gli interventi necessari.

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi