#SaveInternet : censura sconfitta all’Europarlamento. Almeno per ora…

#SaveInternet era l’hashtag lanciatro per sensibilizzare l’opinione pubblica, italiana ed europea: ed ha funzionato. Almeno per ora… La Plenaria del Parlamento europeo (Pe) a Strasburgo ha votato contro l’avvio dei negoziati fra Parlamento, Consiglio e Commissione Ue sulla proposta di direttiva per la riforma del copyright. Il testo tornerà a essere esaminato e votato dalla prossima sessione plenaria di settembre.

A votare a favore 278 eurodeputati, ma hanno prevalso i “no”, che sono stati 318, in più 31 europarlamentari si sono astenuti.

L’argomento è molto sentito. In Italia e alcuni altri Paesi, Wikipedia aveva oscurato il proprio sito per protestare contro la direttiva. Secondo l’enciclopedia online, il provvedimento “limiterà significativamente la libertà di Internet”.

In merito è arrivato anche il tweet di Matteo Salvini, ministro dell’Interno,. Che ha sottolineato l’opposizione degli europarlamentari leghisti alla direttiva: “Bavaglio alla rete e a Facebook respinto ora a Strasburgo, anche grazie al no della Lega: non ci fermeranno”.

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi