Vigile ruba la carta igienica: a processo

Sarebbe un vigile urbano la causa della penuria di carta igienica. E di altro materiale che spariva regolarmente dai magazzini del comando di polizia locale dove era in servizio. In tutto, si parla di 884 rotoli di carta igienica del valore di circa 700 euro, tre fusti di sapone liquido e altro materiale anche di cancelleria.

Per questo, con l’accusa di peculato, un vigile urbano 45enne è finito a processo davanti alla decima sezione penale del Tribunale di Milano. L’agente di polizia locale, stando all’imputazione, si sarebbe appropriato anche di 8 confezioni di detergente multiuso e di undici confezioni di scotch da 10 rotoli, tra giugno e novembre del 2016.

L’uomo, che a detta della sua difesa soffre di un disturbo da accumulatore seriale, avrebbe nascosto tutto il materiale, compresi i quasi 900 rotoli di carta igienica, nel suo garage in provincia di Alessandria, dove vive.

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi