“Vigili del Fuoco non più lavoratori di serie B”. L’attenzione del governo

I Vigili del Fuoco vedano premiato il loro ruolo di pilastro della sicurezza e del soccorso in Italia: un appello è arrivato in tal senso dai sindacati e il governo Conte sembra voler ascoltare.

Ma andiamo per ordine, cominciando dalle richiedste di Antonio Brizzi, segretario generale del sindacato Conapo. “Non un centesimo di più degli altri corpi dello Stato, non aumenti o privilegi ma parità di trattamento e di dignità! Finora i politici, dopo le lodi delle emergenze ci hanno sempre dimenticati. Il ministro Salvini dimostri che è un governo del cambiamento anche in questo: azzeri definitivamente le differenze di stipendi e pensioni tra i Vigili del Fuoco e la Polizia di Stato già nella prossima legge di bilancio. Non possiamo attendere oltre poiché siamo da decenni sottopagati con 300 euro in meno al mese rispetto a un poliziotto e, rispetto a loro, abbiamo un meccanismo penalizzante per il calcolo dell’importo delle pensioni. Meritiamo lo stesso rispetto e con urgenza! Per Brizzi

Vigili del Fuoco e Polizia di Stato sono “due corpi che dipendono entrambi dal medesimo ministero dell’Interno, ma il ministero che deve garantire la sicurezza degli Italiani finora ci ha finora trattati come corpo di serie B. Il nostro sangue, la nostra dignità, non devono più valere meno degli altri Corpi, lo ricordiamo al governo Conte-Di Maio-Salvini ”, ha spiegato il segretario generale del Conapo.

“Sto lavorando a un piano straordinario di assunzioni per 1500 Vigili del Fuoco, nei prossimi mesi. Serve il miglioramento degli stipendi e il potenziamento dei mezzi di soccorso”, ha detto proprio stamane il ministro dell’Interno Salvini, nel corso della trasmissione Rai Agorà.

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi