Abolito il termine Alto Adige, Cerreto (MNS): “Un’offesa alla Costituzione”

“La recente decisione con cui la provincia di Bolzano ha deliberato la cancellazione della denominazione Alto Adige, asseverando soltanto quella tedesca di Sud Tirol, assume un tenore a dir poco offensivo nei confronti dell’Italia, non solo per il chiaro fine secessionista e filo austriaco, ma anche perché la provincia, governata dal partito SVP, avvia un iter chiaramente anticostituzionale destinato a creare un contenzioso innanzi alla Corte costituzionale. Il Movimento Nazionale rifiuta questo provvedimento che vorrebbe cancellare 100 anni di storia italiana e invita il Governo a impugnare immediatamente questo atto provocatorio chiaramente contrario all’ Art 116 della Costituzione.”

Lo dichiara il Segretario nazionale dell’MNS Marco Cerreto

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi