Contestazioni a Macron: otto fermati del MNS

Otto militanti del Movimento Nazionale per la Sovranità sono stati fermati dalla polizia vicino a piazza del Quirinale dove avevano aperto uno striscione contro il Presidente Macron. La reazione della Polizia non si giustifica perché i manifestanti avevano mantenuto un atteggiamento pacifico senza opporre resistenza alle Forze dell’Ordine. Tra i fermati il Segretario dell’MNS Marco Cerreto che ha dichiarato: “Abbiamo contestato la visita di Macron a Roma al grido di “Macron l’Italia non si compra” e abbiamo tentato di consegnare al Presidente Marcon un documento nel quale si chiedeva di non ingerire nelle politiche italiane, ribadendo la piena sovranità nazionale dell’Italia e contestando le manovre francesi ai danni dell’economia italiana. Ma la nostra pacifica manifestazione è stata interrotta da una dura ed eccessiva reazione delle Forze dell’Ordine a cui evidentemente erano state date disposizioni di non far trasparire in alcun modo il sentimento del popolo italiano rispetto a questa visita.”
Due sono stati i flash mob organizzati dal Movimento Nazionale per la Sovranità, il primo a piazza Farnese, il secondo al Quirinale dove è stato aperto uno striscione “Macron, l’Italia non si compra”

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi