“Disabili e famiglie vera priorità”: altolà della Lega a Conte

Altro che 49 immigrati da prendersi per togliere le castagne dal fuoco all’Europa e fare il gioco delle solite Ong: la Lega avverte Conte e i 5 stelle che la disabilità e le famiglie devono essere la priorià dell’azione di governo. “Nel decreto sul reddito di cittadinanza nemmeno un euro per i disabili. Forte delusione della Lega: se non ci sono davvero i soldi, non lo votiamo”.

Durante una diretta Facebook, è stato Matteo Salvini a lanciare il messaggio del suo partito: “Andremo ad approfondire tutto. Ad esempio, sono in fase di elaborazione i decreti attuativi sia per quota 100 della legge Fornero sia per il reddito di cittadinanza”.

“Io – ha avvertito il ministro dell’Interno – conto che sia contenuto tutto quello che era previsto: nel reddito di cittadinanza, ad esempio, il sostegno per i disabili e alle famiglie numerose. Che non vanno penalizzati, ma premiati. Darò il mio consenso a questo atto di civiltà, a questo aiuto ai disoccupati, ai bisognosi, ai dimenticati e agli ultimi, a patto che ci siano tutti gli ultimi: disabili e famiglie numerose in primis. Non in fondo, ma davanti”.

Il premier Conte si è detto aperto al confronto, lasciando intendere che lavorerà per far sì che le istanze della Lega siano recepite. Il consiglio dei ministri è in calendario per giovedì.

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi