“Non bisogna cedere a chi strumentalizza i migranti”

Sbarchi e sindaci “disubbidienti” alle leggi al centro dell’intervento del segretario del Movimento nazionale per la Sovranità, Gianni Alemanno:
“Sulla vicenda della nave Sea Watch si sta consumando l’ennesimo vergognoso teatrino di utilizzo strumentale del dramma dei migranti. Malta non accoglie nonostante sia il porto più vicino, l’Unione Europea così sollecita alle procedure d’infrazione per uno zero virgola, adesso volge la testa dall’altra parte. Solo il Governo italiano, come al solito, viene messo sul banco degli imputati. Per questo non bisogna cedere ai ricatti morali, respingendo ogni ipotesi di scaricare solo sulle spalle dell’Italia il problema dell’accoglienza. Su questo il Ministro Salvini ha perfettamente ragione e gli altri esponenti del Governo devono rispettare la sua competenza specifica, senza farsi ricattare dalla retorica buonista che parte dal Quirinale per invadere media e partiti di opposizione che rappresentano solo una piccola minoranza di Italiani. Il Ministro Di Maio non si faccia sbeffeggiare dalle ONG che ovviamente non accettano una soluzione separata per donne e bambini, perché il loro obbiettivo non è salvare vite umane ma mettere in crisi la sovranità nazionale italiana. L’Italia può accogliere solo a fronte di un piano di equa ripartizione dei migranti tra tutti i paesi europei, altrimenti il problema deve essere affrontato da Malta. Su questo l’atteggiamento di Salvini deve rimanere giustamente inflessibile”, conclude Alemanno.
Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi