Cerreto (Fdi): De Luca fa lo sceriffo con gli Italiani e il buonista con gli immigrati

Dalla consueta conferenza del venerdì del Governatore Vincenzo De Luca, si apprende che la Regione Campania adotterà misure restrittive anche dal 4 Maggio con obbligo di autodenuncia alle Asl e di autoisolamento per chi si arriverà in Campania. Poi il colpo di scena: al minuto 52 del suo consueto show De Luca annuncia che da lunedì sono previsti 20 mila immigrati extracomunitari che arriveranno sul litorale Domitio e sulla Piana del Sele per andare a lavorare come braccianti agricoli.

“Una dichiarazione che ha dello scandaloso e che crea una discriminazione nei confronti dei nostri connazionali” ha dichiarato Marco Cerreto Commissario provinciale di Fratelli d’Italia a Caserta, “De Luca chiarisca immediatamente quali sono le sue reali intenzioni e per quale motivo, mentre vengono imposte prescrizioni che limitano libertà costituzionali per gli italiani, viene consentito ad un esercito di 20.000 extracomunitari di potersi recare in Campania.”

“Non servono ulteriori commenti per definire quest’atteggiamento irresponsabile e discriminatorio nei confronti degli italiani che continuano a subire vessazioni e blocchi per lavorare, divieti ad aprire le proprie attività e per poter andare a trovare i propri congiunti, mentre per gli extracomunitari evidentemente queste prescrizioni non valgono”.

Insomma Vincenzo De Luca fa lo sceriffo solo con gli italiani, mentre con gli immigrati si comporta come un buonista qualsiasi..

Pubblicità
Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi