Conflitto tra Fontana e Conte: prevalgono le regole nazionali o quelle regionali?

Il nuovo effetto negativo dell’ultimo improvvisato decreto del Presidente Conte (dopo le ordinanze domenicali con cui Lamorgese e Speranza hanno dovuto evitare un nuovo esodo dal Nord al Sud) è il conflitto istituzionale tra la Regione Lombardia e lo Stato italiano.

Infatti Conte, nonostante abbia annunciato in tutta fretta il nuovo decreto proprio per rincorrere le ordinanze di Fontana, si è mantenuto ancora una volta più cauto rispetto alle regole volute dalla Lombardia. Questo ha creato un buco normativo e quindi una nuova incertezza per i cittadini lombardi: devono attenersi a quello che dice la Regione o a quello che dice lo Stato? Le nostre istituzioni, in particolare il Governo, sembrano non capire che il miglior veicolo per il contagio è proprio la confusione e l’approssimazione delle regole imposte ai cittadini.

C’è un altro danno meno immediato ma non meno insidioso creato da queste continue conflittualità tra regioni del Nord e Governo centrale: mentre l’emergenza del Coronavirus dimostra che in Italia c’è un disperato bisogno di più Stato, sono le Regioni ad attrarre le simpatie dei cittadini apparendo più serie ed efficienti dello Stato.

Perché questa contraddizione?  Molto semplice: le Regioni hanno un metodo elettorale che prevede l’elezione diretta dei Governatori, mentre lo Stato, ancora fermo nelle vecchie regole della democrazia parlamentare, ha un Governo che nasce dagli accordi parlamentari e dal condizionamento delle lobby.

Per essere sicuri di non avere mai più un Giuseppe Conte a Palazzo Chigi gli Italiani, quando sarà finita questa emergenza, devono imporre subito l’elezione diretta del Presidente della Repubblica o almeno del Capo del Governo.

Pubblicità

Qelsi Quotidiano

Giornale Online registrato presso il Tribunale di Roma al n. 178/2013 del 10 luglio.
Direttore Editoriale: Silvia Cirocchi.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori info, leggi la nostra Cookie Policy e la nostra Privacy Policy.

Chiudi